Oggi, giorno in cui , a Roma sono stati eletti i Presidenti delle camere dal nuovo Parlamento , mi corre lanciare un monito al mondo della politica e al futuro Governo , che spero presto si formerà , di focalizzare il divario Nord-Sud del Paese che continua a crescere , di cui proprio le recenti elezioni sono state la fotografia . La ripresa che si intravedeva timida , non solo è ancora troppo debole per tradursi in vera crescita e recuperare il gap perduto dall’inizio della crisi , ma io sento i timori che si stia proprio spegnendo .
Il mancato recupero del terreno perduto e , il riassorbimento della disoccupazione , che restano nodi irrisolti , mettono sicuramente a rischio la nostra Economia , che di certo non trova aiuto nell’instabilità politica . Purtroppo , i difetti strutturali del nostro Paese : eccesso di tasse , deficit di legalità , burocrazia a non finire , rappresentano una pesante zavorra per il nostro Mezzogiorno . Voglio segnalarvi , per opportuna conoscenza , che il reddito procapite della Lombardia è più del doppio di quello delle regioni del Sud .
Che fare : iniziamo subito , con il nuovo Governo un percorso di riduzione delle tasse e di semplificazione della burocrazia che pesa sulle PMI , “ scongiurando l’aumento dell’IVA e disinnescando le clausole di salvaguardia per evitare qualche decina di miliardi di imposte aggiuntive . (Angelo Todaro – Roma 24 Marzo 2018)

NESSUN COMMENTO

Lascia un commento